Cerca
  • grandezecky6

Schubert: Trio op. 100 • The Immaculate Heart Trio

Ecco qui un disco 'curioso', assolutamente 'laico'… ma no, ovviamente scherzo anche se Schubert è in grado di esprimere (e suscitare) estasi spirituali come pochissimi musicisti al mondo.

Questo trio è formato da suore, anche se credo che l’ordine monastico al quale apparteneva fosse piuttosto più un istituto scolastico che un vero e proprio monastero (lo spiego più sotto traducendo spannometricamente dall’inglese dei vari siti). Oltretutto sono ‘sorelle’-sorelle, tre suore nate dallo stesso padre e madre. Si chiamano Mary Mark, Peggy e Mary Louise Zeyen e arrivarono a Los Angeles da Washington nel 1936, dove il padre Robert e la madre Margaret trovarono lavoro. Con le tre sorelle c’era anche il piccolo fratellino Robert, mentre a Los Angeles nacque la più piccola dei Zeyen, Sally. Tutte e tre uscirono poi dall’ordine monastico, si sposarono, ebbero figli ma mantennero cariche importanti all’interno dello stesso istituto religioso di Los Angeles.

Mary Mark Zeyen (classe 1922) frequenta l’istituto cattolico dell’Immacolato Cuore di Maria (Immaculate Heart of Mary = IHM) e si diploma in pianoforte all’ University of Southern California conseguendo il dottorato in Teoria e Storia della Musica presso Eastman School of Music dell'Università di Rochester. Nel 1971 è ancora suora quando partecipò al Mike Douglas Show. Mary Mark Zeyen – una volta tornata nel mondo nel 1973 – scrive un libro che sulla carta doveva essere particolarmente interessante, Piano for the Blind Child, insieme ad un trattato divulgativo sulla musica del Medieovo e del Rinascimento. È anche produttrice di alcuni CD per la Delos incisi dalla pianista Carol Rosenberger (fu anche lei studentessa all’IHM). Il prossimo 25 giugno ricorre un anno dalla sua morte, avvenuta all’età di 95 anni.

Peggy Zeyen (per l’IHM, Mary ‘Denis’) è del 1924 ed è la violinista di famiglia. Da piccola, lei e la sorella violoncellista formano un duo di bambini prodigio, tanto che appare nel film della MGM They Shall Have Music (1939) dove recita anche Jascha Heifetz. Con la sorella Mary Louise interpreta un piccolo ruolo di giovane violinista (mentre la sorella violoncellista ricopre il ruolo di Katie). Entra nell’IHM nel 1942 e qui insegna musica e violino così come fa in altri istituti di LA: la Scuola San Vibiana e l’Our Mother of Good Counsel. Nel 1957, il Trio IHM (le tre sorelle Zeyen) inizia un acclamato tour di otto settimane negli Stati Uniti. Un critico musicale scrive di loro: "Sorelle (in entrambi i sensi della parola), Mary Denis, Mary Mark e Mary Anthony hanno eseguito musica da camera fin da piccole, ma ora hanno raggiunto una notevole unità di stile". Peggy lascia la comunità nel 1964 e nel 1966 si sposa. Rimasta vedova nel 1991 Peggy Zeyen scompare il 7 marzo 2015: aveva 90 anni.

Mary Louise ‘Anthony’ Zeyen (classe 1926) era la violoncellista del trio. Anche lei entra a far parte dell’IHM, e si diploma in violoncello all’University of Southern California. Il suo talento è apprezzato fin da quando era bambina, diventando membro della Peter Meremblum California Junior Symphony Orchestra, una delle migliori formazioni giovanili nel sud della California. È apparsa in due brevi film: They Shall Have Music e There's Magic in Music (noto anche come The Hard-Boiled Canary) dove non viene nemmeno accreditata. Infine appare ancora in California Junior Symphony (1942) e Song of Russia (1944). Nel 1950 entra nell’IHM e qui inizia ad insegnare violoncello. Nel 1967 l’ordine religioso dell’IHM vede una radicale riforma interna: Mary Louise si prepara all’audizione per entrare nella Los Angeles Philharmonic e passa la selezione nel 1970. Fino alla pensione, è una cellista di fila della blasonata orchestra americana. Muore il 14 marzo del 2013,

Arricchite da una vocazione religiosa all’inizio totale e sincera, col tempo le tre Mary ‘Denis’, Mary-Louise ‘Anthony’ e Mary Mark prendono le distanze dall’IHM, non per una crisi religiosa, ma per un problema più generale di quell’istituto religioso. Una volta smesso il velo, tutte e tre (dopo il il 1970) ripreso a sostenere incarichi anche importanti nel rinnovato istituto dell’IHM.

Questa registrazione è stata effettuata a Hollywood, presso Capitol Studio A (che si vede in copertina) tra il 2 e il 4; tra il 6 e l’8 gennaio del 1958. La Capitol aveva già raggiunto da tempo la tecnica stereo, e non mi capacito del fatto che questa produzione (interessante, ma non scalfisce nessuna delle più blasonate incisioni) sia monoaurale.

3 visualizzazioni
  • Facebook - Black Circle

©2019-2020 di I dischi di Zecky.

Creato con Wix.com